Pillow

Mixed Media

Exhibitions People Who Work Here (group exhibition), David Zwirner Gallery, New York City, US (2012), Tomorrow I Will Be Happy (solo exhibition) Motto, Berlin, DE (2011), Pillow (solo exhibition), Spazio Artemisia, Milan, IT (2003) Publications ’The Readymades’, Broken Dimanche Press, 2011


La notte. Mentre sta piovendo fuori, sono seduto a casa, bevo il te con il latte e lego il libro. Guardo il letto bianco, con tutte lenzuola bianche. Ascolto il suono della pioggia. Tutto è molto lento.
Non c’e nessuno. Qualche volta arrivano i profumi del bagno. Si sente il tempo. Fra un po‘ inizia ad nevicare...
E un giorno d’inverno. Sono le 18:00/19:00 di sera. Nevica. Non c’e piu il sole perche è buio. Tutto è tranquillo. Non c‘e tanta gente, il traffico (la periferia di una grande città). Si sentono gli eco delle voci dei ragazzini che stanno scendendo con lo slittino in legno. Non sono in tanti perche è ora di tornare a casa, guardare la TV o cenare, bere il latte caldo davanti all’albero di Natale. Sono rimasti quelli che non sentono più il freddo nelle mani e nei piedi, perché vogliono provare le nuove esperienze e giocare con la neve “pulita“. Ogni volta quando scendono si sente il suono della neve come la polvere elettronica.
La neve entra negli occhi...



No.4 Paola Pita (Ecuador)

Sogno di dormire e di svegliarmi ma, invece, di toccare il pavimento, cado in un buco molto profondo e scuro.
Cerco ancora di toccare il pavimento ma non posso.
E un sogno molto lungo ma alla fine mi sveglio.



No.5 Cristina Bueno (Columbia)

Sono in una casa e ci sono diverse porte piccole e nascoste..
Tutte le volte che trovo una porta l’apro ma ho paura.
C’è una luce e tutto diventa bianco, si alza un vento molto forte, ogni volta che apro una porta.
I miei capelli si muovono per il vento ma non ho freddo..
Prima porta .. c’è silenzio e vedo una donna e il suo cane è arrabbiato..
Seconda porta... c’è della gente che non voglio vedere che dorme e quando apro la porta si sveglia.
Ogni volta la gente mi segue fino a che non apro la porta per uscire.
Mistero...
Mi fa paura aprire le porte ma quando sono nella casa sono sempre curiosa e sento il bisogno di aprirne un’altra.



No.8 Hermann Trebsche (Austria)

Sogno che si ripete…
Sto sognando che le mie mani diventano sempre più grandi e nello stesso tempo più piccole. In questo sogno sto male e mi succede sempre quando ho la febbre. Mi sento più piccolo e il cuscino e la coperta diventano sempre più pesanti e mi sembra di caderci dentro.



No.9 George Park (Corea del Sud)

Sto camminando d’anni. Cammino e cammino. Mi sto guardando in giro, sono in luogo che non ho mai visto. Nuovi odori, nuovi colori, e veramente un nuovo mondo, attorno a me vedo flash di deserto, foreste e anche città stupende che non ho mai visto. E uno strano posto, e sono sorpreso di non sentirmi spaventato.
Non sono preoccupato di nulla, sto solo camminando, invece di sentire paura per l’ignoto sono eccitato e non c’è nulla attorno a me e questo è nuovo. Sono sorpreso da questa emozione.